Come installare Nagios 4.4.5 su RHEL/CentOS 8/7 e Fedora 30

instagram story viewer

Nagios è un fantastico Strumento di monitoraggio open source, ti offre un ambiente di monitoraggio più completo per tenere sempre d'occhio il tuo tutto macchine/reti che tu sia nel tuo data center o solo nei tuoi piccoli laboratori.

Insieme a Nagios, puoi monitorare i tuoi host remoti e i loro servizi in remoto su un'unica finestra. Mostra avvisi e indica se qualcosa va storto nel tuo server che alla fine ci aiuta a rilevare alcuni problemi prima che si verifichino. Ci aiuta a ridurre tempi di inattività e perdite di affari.

Recentemente, Nagios ha rilasciato le sue ultime versioni Nagios Core 4.4.5 e la sua ultima versione stabile di Plugin Nagios 2.2.1 il 20 agosto 2019.

Questo articolo ha lo scopo di guidarti con semplici istruzioni su come installare l'ultima versione Nagios Core 4.4.5 dalla sorgente (tarball) in poi RHEL 8/7/6, CentOS 8/7/6 e Fedora 26-30 distribuzioni.

Entro 30 minuti monitorerai la tua macchina locale, nessuna procedura di installazione avanzata solo l'installazione di base che funzionerà 100% sulla maggior parte dei server Linux di oggi.

Notare che: Le istruzioni di installazione sono state mostrate qui sono scritte in base a CentOS 7.5 distribuzione Linux.

Installazione di Nagios 4.4.5 e del plugin Nagios 2.2.1

Se segui correttamente queste istruzioni, ti ritroverai con le seguenti informazioni.

  1. Nagios e i suoi plugin verranno installati sotto /usr/local/nagios directory.
  2. Nagios sarà configurato per monitorare alcuni servizi della tua macchina locale (Uso del disco, Carico CPU, Utenti attuali, Processi totali, eccetera.)
  3. L'interfaccia web di Nagios sarà disponibile su http://localhost/nagios

Passaggio 1: installare le dipendenze richieste

Dobbiamo installare Apache, PHP e alcune librerie come gcc, glibc, glibc-comune e GD librerie e le relative librerie di sviluppo prima dell'installazione Nagios 4.4.5 con la fonte. E per farlo, possiamo usare yum programma di installazione del pacchetto predefinito.

[[e-mail protetta]]# yum install -y httpd httpd-tools php gcc glibc glibc-common gd gd-devel make net-snmpSu Fedora [[e-mail protetta]]# dnf install -y httpd httpd-tools php gcc glibc glibc-common gd gd-devel make net-snmp

Passaggio 2: crea un utente e un gruppo Nagios

Crea un nuovo nagios utente che utilizza comando useradd e nagcmd account di gruppo e impostare a parola d'ordine.

[[e-mail protetta]]# useradd nagios. [[e-mail protetta]]# groupadd nagcmd

Quindi, aggiungi entrambi i nagios utente e il apache utente al nagcmd gruppo usando comando usermod.

[[e-mail protetta]]# usermod -G nagcmd nagios. [[e-mail protetta]]# usermod -G nagcmd apache

Passaggio 3: scarica Nagios Core 4.4.5 e Nagios Plugin 2.2.1

Crea una directory per il tuo Nagios installazione e tutti i suoi download futuri.

[[e-mail protetta]]# mkdir /root/nagios. [[e-mail protetta]]# cd /root/nagios

Ora scarica l'ultima Nagios Core 4.4.5 e Plugin Nagios 2.2.1 pacchetti con comando wget.

[[e-mail protetta] nagios~]# wget https://assets.nagios.com/downloads/nagioscore/releases/nagios-4.4.5.tar.gz. [[e-mail protetta] nagios~]# wget https://nagios-plugins.org/download/nagios-plugins-2.2.1.tar.gz. 

Passaggio 4: estrai Nagios Core e i suoi plugin

Dobbiamo estrarre i pacchetti scaricati con comando tar come segue.

[[e-mail protetta] nagios~]# tar -xvf nagios-4.4.5.tar.gz. [[e-mail protetta] nagios~]# tar -xvf nagios-plugins-2.2.1.tar.gz

Quando estrai questi tarball con comando tar, appariranno due nuove cartelle in quella directory.

[[e-mail protetta] nagios ~]# ls -l. totale 13520. drwxrwxr-x 18 radice radice 4096 20 agosto 17:43 nagios-4.4.5
-rw-r--r-- 1 radice radice 11101966 20 agosto 17:48 nagios-4.4.5.tar.gz. drwxr-xr-x 15 radice radice 4096 19 aprile 12:04 nagios-plugins-2.2.1
-rw-r--r-- 1 radice radice 2728818 19 aprile 12:04 nagios-plugins-2.2.1.tar.gz. 

Configura Nagios Core

Ora, prima configureremo Nagios Core e per farlo dobbiamo andare su Nagios directory ed eseguire configure file e se tutto va bene, mostrerà l'output alla fine come output di esempio. Vedi sotto.

[[e-mail protetta]nagios~]# cd nagios-4.4.5/ [[e-mail protetta] nagios-4.4.5 ]# ./configure --with-command-group=nagcmd
Esempio di output:
Creazione di file di configurazione di esempio in sample-config/... *** Riepilogo configurazione per nagios 4.4.5 2019-08-20 ***: Opzioni generali: eseguibile Nagios: nagios Utente/gruppo Nagios: nagios, nagios Utente/gruppo comando: nagios, nagcmd Event Broker: sì Installa ${prefix}: /usr/local/nagios Installa ${includedir}: /usr/local/nagios/include/nagios Lock file: /run/nagios.lock Controlla la directory dei risultati: /usr/local/nagios/var/spool/checkresults Init directory: /lib/systemd/system Apache directory conf.d: /etc/httpd/conf.d Programma di posta: /usr/bin/mail Sistema operativo host: linux-gnu Metodo IOBroker: epoll Opzioni dell'interfaccia web: URL HTML: http://localhost/nagios/ URL CGI: http://localhost/nagios/cgi-bin/ Traceroute (usato da WAP): /usr/bin/traceroute Rivedere le opzioni sopra per la precisione. Se sembrano a posto, digita 'make all' per compilare il programma principale e i CGI. 

Dopo la configurazione, dobbiamo compilare e installare tutti i binari con fare tutto e fare installare comando, installerà tutte le librerie necessarie nella tua macchina e possiamo procedere ulteriormente.

[[e-mail protetta] nagios-4.4.5 ]# fa tutto. [[e-mail protetta] nagios-4.4.5 ]# make install
Esempio di output:
*** Compilazione completata *** Se il programma principale e i CGI sono stati compilati senza errori, tu. può continuare con il test o l'installazione di Nagios come segue (type. 'make' senza alcun argomento per un elenco di tutte le opzioni possibili): make test - Esegue la suite di test make install - Installa il programma principale, CGI e HTML files make install-init - Installa lo script init in /lib/systemd/system make install-daemoninit - Questo inizializza lo script init in /lib/systemd/system make install-groups-users - Aggiunge gli utenti e i gruppi se non esistono make install-commandmode - Installa e configura i permessi sulla directory per tenendo il file di comando esterno make install-config - Questo installa i file di configurazione *SAMPLE* in /usr/local/nagios/etc Dovrai modificare questi file di esempio prima di può usare Nagios. Leggi la documentazione HTML per maggiori informazioni su questa operazione. Presta particolare attenzione ai documenti sui file di configurazione degli oggetti, poiché determinano cosa/come le cose vengono monitorate! make install-webconf - Installa il file di configurazione di Apache per l'interfaccia web di Nagios make install-exfoliation - Installa il tema Esfoliazione per l'interfaccia web di Nagios make install-classicui - Installa il tema classico per il web di Nagios interfaccia. 

Il seguente comando installerà il script di inizializzazione per Nagio.

[[e-mail protetta] nagios-4.4.5 ]# make install-init

Per far funzionare Nagios dalla riga di comando dobbiamo installare modalità di comando.

[[e-mail protetta] nagios-4.4.5 ]# make install-commandmode

Quindi, installa i file Nagios di esempio, esegui il seguente comando.

[[e-mail protetta] nagios-4.4.5 ]# make install-config
Esempio di output:
/usr/bin/install -c -m 775 -o nagios -g nagios -d /usr/local/nagios/etc. /usr/bin/install -c -m 775 -o nagios -g nagios -d /usr/local/nagios/etc/objects. /usr/bin/install -c -b -m 664 -o nagios -g nagios sample-config/nagios.cfg /usr/local/nagios/etc/nagios.cfg. /usr/bin/install -c -b -m 664 -o nagios -g nagios sample-config/cgi.cfg /usr/local/nagios/etc/cgi.cfg. /usr/bin/install -c -b -m 660 -o nagios -g nagios sample-config/resource.cfg /usr/local/nagios/etc/resource.cfg. /usr/bin/install -c -b -m 664 -o nagios -g nagios sample-config/template-object/templates.cfg /usr/local/nagios/etc/objects/templates.cfg. /usr/bin/install -c -b -m 664 -o nagios -g nagios sample-config/template-object/commands.cfg /usr/local/nagios/etc/objects/commands.cfg. /usr/bin/install -c -b -m 664 -o nagios -g nagios sample-config/template-object/contacts.cfg /usr/local/nagios/etc/objects/contacts.cfg. /usr/bin/install -c -b -m 664 -o nagios -g nagios sample-config/template-object/timeperiods.cfg /usr/local/nagios/etc/objects/timeperiods.cfg. /usr/bin/install -c -b -m 664 -o nagios -g nagios sample-config/template-object/localhost.cfg /usr/local/nagios/etc/objects/localhost.cfg. /usr/bin/install -c -b -m 664 -o nagios -g nagios sample-config/template-object/windows.cfg /usr/local/nagios/etc/objects/windows.cfg. /usr/bin/install -c -b -m 664 -o nagios -g nagios sample-config/template-object/printer.cfg /usr/local/nagios/etc/objects/printer.cfg. /usr/bin/install -c -b -m 664 -o nagios -g nagios sample-config/template-object/switch.cfg /usr/local/nagios/etc/objects/switch.cfg *** File di configurazione installati *** Ricorda, questi sono *SAMPLE* file di configurazione. Avrai bisogno di leggere. la documentazione per ulteriori informazioni su come definire effettivamente. servizi, host, ecc. per soddisfare le vostre particolari esigenze. 

Passaggio 5: personalizzazione della configurazione di Nagios

Apri il "contatti.cfg” con la tua scelta di editor e imposta il indirizzo email associato alla definizione del contatto nagiosadmin per ricevere avvisi e-mail.

# vi /usr/local/nagios/etc/objects/contacts.cfg
Uscita campione
############################################################################### ############################################################################### # # CONTATTI. # ############################################################################### ################################################# ############################# # Un solo contatto definito di default: l'amministratore di Nagios (sei tu) # Questa definizione di contatto eredita molti valori predefiniti dal "contatto generico" # modello che è definito altrove. define contact{ contact_name nagiosadmin; Nome abbreviato dell'utente usa generic-contact; Eredita i valori predefiniti dal modello di contatto generico (definito sopra) alias Nagios Admin; Nome completo dell'email dell'utente[e-mail protetta]; *** CAMBIA QUESTO AL TUO INDIRIZZO E-MAIL **** }

Passaggio 6: installazione e configurazione dell'interfaccia Web per Nagios

Abbiamo finito con tutta la configurazione nel backend, ora configureremo l'interfaccia Web per Nagios con il seguente comando. Il comando seguente configurerà l'interfaccia Web per Nagios e verrà creato un utente amministratore web "nagiosadmin”.

[[e-mail protetta] nagios-4.4.5 ]# make install-webconf

In questo passaggio, creeremo una password per "nagiosadmin”. Dopo aver eseguito questo comando, fornire a password due volte e tienilo a mente perché questa password verrà utilizzata quando accedi all'interfaccia Web di Nagios.

[[e-mail protetta] nagios-4.4.5]# htpasswd -s -c /usr/local/nagios/etc/htpasswd.users nagiosadmin. Nuova password: ridigitare la nuova password: aggiunta della password per l'utente nagiosadmin

Ricomincia Apache per rendere effettive le nuove impostazioni.

[[e-mail protetta] nagios-4.4.5]# servizio httpd start [Su RHEL/CentOS 6]
[[e-mail protetta] nagios-4.4.5]# systemctl start httpd.service [Su RHEL/CentOS 7/8 e Fedora]

Passaggio 7: compila e installa il plug-in Nagios

Abbiamo scaricato i plugin Nagios in /root/nagios, Vai lì e configuralo e installalo come indicato di seguito.

[[e-mail protetta] nagios-4.4.5]# cd /root/nagios. [[e-mail protetta]nagios]# cd nagios-plugins-2.2.1/ [[e-mail protetta] nagios-plugins-2.2.1]# ./configure --with-nagios-user=nagios --with-nagios-group=nagios. [[e-mail protetta] nagios-plugins-2.2.1]# make. [[e-mail protetta] nagios-plugins-2.2.1]# make install

Passaggio 8: verifica dei file di configurazione di Nagios

Ora abbiamo finito con Configurazione di Nagios ed è ora di verificare it e per farlo inserisci il seguente comando. Se tutto va liscio, apparirà simile all'output sotto.

[[e-mail protetta] nagios]# /usr/local/nagios/bin/nagios -v /usr/local/nagios/etc/nagios.cfg
Uscita campione
Nagios Core 4.4.5. Copyright (c) Nagios Core Development Team e Community Contributors dal 2009 a oggi. Copyright (c) 1999-2009 Ethan Galstad. Ultima modifica: 2019-08-20. Licenza: GPL Sito Web: https://www.nagios.org. Lettura dei dati di configurazione... Leggi il file di configurazione principale ok... Leggi i file di configurazione degli oggetti ok... Esecuzione del controllo pre-volo sui dati di configurazione... Controllo degli oggetti... Controllati 8 servizi. Controllato 1 host. Controllato 1 gruppi di host. Selezionati 0 gruppi di servizi. Controllato 1 contatti. Selezionato 1 gruppi di contatti. Controllato 24 comandi. Controllato 5 periodi di tempo. Selezionate 0 escalation host. Selezionate 0 escalation del servizio. Controllo dei percorsi circolari... Verificato 1 host Verificato 0 dipendenze del servizio Verificato 0 dipendenze host Verificato 5 periodi di tempo. Controllo dei gestori di eventi globali in corso... Controllo ossessivo compulsivo dei comandi del processore... Controllo delle impostazioni varie... Avvertenze totali: 0. Errori totali: 0 Le cose sembrano a posto - Non sono stati rilevati problemi seri durante il controllo pre-volo. 

Passaggio 9: aggiungere i servizi Nagios all'avvio del sistema

Per far funzionare Nagios durante i riavvii, dobbiamo aggiungere nagios e httpd insieme a chkconfig e systemctl comando.

Su RHEL/CentOS 6
[[e-mail protetta] ]# chkconfig --add nagios. [[e-mail protetta] ]# chkconfig --level 35 nagios on. [[e-mail protetta] ]# chkconfig --add httpd. [[e-mail protetta] ]# chkconfig --level 35 httpd attivo
Su RHEL/CentOS 7/8 e Fedora
[[e-mail protetta] ]# systemctl abilita nagios. [[e-mail protetta] ]# systemctl abilita httpd. 

Ricomincia Nagios per rendere effettive le nuove impostazioni.

[[e-mail protetta] ]# service nagios start [Su RHEL/CentOS 6]
[[e-mail protetta] ]# systemctl avvia nagios.service [Su RHEL/CentOS 7/8 e Fedora]

Passaggio 10: accedere all'interfaccia Web di Nagios

Il tuo Nagios è pronto per funzionare, aprilo nel browser con "http://Your-server-IP-address/nagios" o "http://FQDN/nagios" e fornire il nome utente "nagiosadmin" e parola d'ordine.

Nagios Web Dashboard
Cruscotto Nagios
Cruscotto Nagios
Vista host
Nagios Host View
Nagios Host View
Panoramica di Nagios
Panoramica di Nagios
Panoramica di Nagios
Vista servizi
Nagios Host Services
Nagios Host Services
Vista processo
Vista processo Nagios
Vista processo Nagios

Congratulazioni! Hai installato e configurato con successo Nagios e il suo Plugin. Hai appena iniziato il tuo viaggio nel monitoraggio.

Aggiorna Nagios 3.x a Nagios 4.4.5

Se stai già correndo un versione precedente di Nagios, Puoi aggiornamento in qualsiasi momento. Per fare ciò, è sufficiente scaricare l'ultimo archivio tar e configurarlo come mostrato di seguito.

[[e-mail protetta] ]# servizio nagios stop. [[e-mail protetta] ]# wget https://assets.nagios.com/downloads/nagioscore/releases/nagios-4.4.5.tar.gz. [[e-mail protetta] ]# tar -zxvf nagios-4.4.5.tar.gz. [[e-mail protetta] ]# cd nagios-4.4.5. [[e-mail protetta] ]# ./configura. [[e-mail protetta] ]# fai tutto. [[e-mail protetta] ]# effettua l'installazione. [[e-mail protetta] ]# service nagios start

Per ora è tutto, nei miei prossimi articoli vi mostrerò come aggiungere Linux, finestre, Stampanti, Interruttori, e Dispositivi al server di monitoraggio Nagios. In caso di problemi durante l'installazione, contattaci tramite Commenti. Fino ad allora resta sintonizzato e connesso a Tecmint e non dimenticare di Piace e Condividere noi a diffonderci.

Leggi anche:

  1. Come aggiungere un host Linux a Nagios Monitoring Server
  2. Come aggiungere un host Windows a Nagios Monitoring Server
Teachs.ru