Canonical è entrato a far parte del comitato consultivo della Fondazione GNOME

Schermata desktop Ubuntu 17.10

Canonical è entrata a far parte del comitato consultivo della Fondazione GNOME.

"Siamo estremamente lieti che [Canonical stia] interagendo con la Fondazione e la comunità"

È un appuntamento tempestivo e logico che cosa con il recente Versione Ubuntu 17.10 essendo la prima versione di Ubuntu fornita con l'ambiente desktop GNOME Shell per impostazione predefinita.

Ma cos'è lo GNOMO? Comitato consultivo?

Bene, GNOME lo spiega come "…un corpo di organizzazioni e società di stakeholder che supportano il progetto GNOME fornendo finanziamenti e consulenza di esperti.”

Altri membri del consiglio includono Google, The Document Foundation, Red Hat e SUSE.

In breve, il consiglio è lì per aiutare a mantenere il progetto GNOME in movimento assicurandosi che abbia le risorse e la guida di cui ha bisogno per raggiungere i suoi obiettivi, soddisfare gli utenti e così via.

Jamie Bennett di Canonical afferma che l'azienda è "entusiasta di unirmi al comitato consultivo della Fondazione GNOME per continuare la nostra collaborazione in una partnership più stretta."

"Emozionato" — GNOME ha promesso loro torta e palloncini?!

Neil McGovern di GNOME accoglie con favore l'aggiunta di Canonical alla lavagna dicendo: "Canonical offre una vasta esperienza e siamo estremamente lieti che si stiano impegnando con la Fondazione e la comunità".

Si immagina che una prima bozza di quella dichiarazione avesse un "finalmente" da qualche parte ;)

La Fondazione GNOME non è l'unico consiglio su cui siede Canonical. Esso è entrato a far parte del comitato consultivo di The Document Foundation lo scorso anno, ed è anche membro del Fondazione Linux.

  • Fonte: GNOMO

Tutto Ubuntu, tutti i giorni. Dal 2009.

Teachs.ru