Questa app può scrivere un ISO su 20 unità USB contemporaneamente

instagram story viewer

Se ti chiedessi di masterizzare una singola ISO Linux su 17 chiavette USB come faresti?

Le persone esperte di codice scriverebbero un piccolo script bash per automatizzare il processo e un gran numero utilizzerebbe uno strumento GUI come USB Startup Disk Creator per masterizzare l'ISO su ciascuna unità a turno, uno per uno. Ma il resto di noi concluderebbe rapidamente che nessuno dei due metodi è l'ideale.

Problema > Soluzione

gnome multi scrittore
GNOME MultiWriter in azione

Richard Hughes, uno sviluppatore di GNOME, ha dovuto affrontare un dilemma simile. Voleva creare una serie di unità USB precaricate con un sistema operativo, ma voleva uno strumento abbastanza semplice da poter essere usato da qualcuno come suo padre.

La sua risposta è stata quella di creare un app nuova di zecca che combina entrambi gli approcci in uno strumento facile da usare.

È chiamato "GNOME MultiWriter” e ti consente di scrivere una singola ISO o IMG su più unità USB contemporaneamente.

Elimina la necessità di personalizzare o creare uno script da riga di comando e rinuncia alla necessità di sprecare un pomeriggio eseguendo una serie identica di azioni a ripetizione.

Tutto ciò di cui hai bisogno è questa app, una ISO, alcune chiavette USB e molte porte USB vuote.

Casi d'uso e installazione

mutli-scrittore-su-ubuntu
L'app può essere installata su Ubuntu

L'app ha uno scenario di utilizzo piuttosto definito, ovvero situazioni in cui vengono distribuite chiavette USB precaricate con un sistema operativo o un'immagine live.

Detto questo, dovrebbe funzionare altrettanto bene per chiunque voglia creare una chiavetta USB avviabile solitaria, e dal momento che non l'ho mai una volta creata con successo un'immagine avviabile dall'utilità di creazione del disco integrata di Ubuntu, le alternative funzionanti sono una buona notizia per me!

Hughes, lo sviluppatore, lo dice supporta fino a 20 unità USB, ciascuno con dimensioni comprese tra 1 GB e 32 GB.

Lo svantaggio (per ora) è che GNOME MultiWriter non è un prodotto finito e stabile. Funziona, ma a questo punto non ci sono binari precostruiti da installare o un PPA da aggiungere alle tue fonti di software in eccesso.

Se conosci il consueto processo di configurazione/creazione, puoi farlo funzionare in pochissimo tempo. Su Ubuntu 14.10 potresti anche dover installare prima i seguenti pacchetti:

sudo apt-get install gnome-common yelp-tools libcanberra-gtk3-dev libudisks2-dev gobject-introspection

Se lo metti in funzione, dagli un vortice e facci sapere cosa ne pensi!

I bug e le richieste pull possono essere desiderati nella pagina GitHub del progetto, dove troverai anche i download di tarball per l'installazione manuale.

GNOME MultiWriter su Github

  • Fonte: Richard Hughes

Tutto Ubuntu, tutti i giorni. Dal 2009.

Teachs.ru