"jrnl" è la migliore app di journaling per la riga di comando?

jrnl cli app

Vuoi registrare i tuoi pensieri e ricordi senza lasciare la riga di comando?

Bene, puoi farlo usando jrnl. Come trasmette abilmente il suo moniker senza vocali, è un'app per l'inserimento nel diario, anche se con una grande differenza: è progettata per essere utilizzata da un terminale, non da un browser Web o da un'interfaccia grafica

Un lettore ha recentemente inviato una mail per parlarmi di... grazie Pietro; consigli e suggerimenti come questo sono sempre apprezzati! - e anche se so che l'inserimento nel diario non è l'argomento più elettrizzante (non tengo un diario da solo) volevo comunque scriverne.

Come mai?

Perché tu puoi usa jrnl come un taccuino per tutti gli usi o un taccuino in cui registrare pensieri, idee, riflessioni, esperimenti e così via. non lo fai avere per diventare profondo e personale. Ho già scritto sugli elenchi di cose da fare da riga di comando, quindi uno strumento per prendere appunti ne è un'estensione logica.

Diamine, se avessi saputo di jrnl quando scrivo la mia lista di app da riga di comando per Ubuntu Oserei dire che l'avrei incluso. jrnl è impeccabilmente ben fatto, facile da padroneggiare e configurabile per utenti avanzati.

Ma perché usare un'app CLI per prendere appunti? Come è utile?

Messa a fuoco.

Senza campanelli e fischietti in faccia puoi concentrarti esclusivamente su che cosa vuoi dire. Non troverai opzioni di formattazione qui, né colori, né intestazioni; non puoi inserire foto, link o altri media. È uno strumento di input estremamente mirato e privo di distrazioni.

Caratteristiche principali di jrnl:

  • Utilizza un'interfaccia in linguaggio naturale
  • Riviste archiviate in file di testo normale (ovvero formato ampiamente utilizzato)
  • Capacità di crittografare riviste con crittografia AES di livello industriale
  • Diari cync tra dispositivi che utilizzano servizi cloud
  • Mantenere più riviste
  • Cerca e filtra le voci per data, parola o tag

Se c'è un "svantaggio" di questo fantastico strumento è che installarlo è un po' una seccatura.

Installare jrnl su Ubuntu puoi usare birra fatta in casa o pipx (quest'ultimo dovrebbe essere installato usando pip piuttosto che adatto per evitare errori di dipendenza). Non riesco a trovare un PPA con una build attuale, né un pacchetto Snap o Flatpak. Gli utenti di Arch Linux possono installa jrnl da aur, però.

Ma come jrnl è un'app open source il codice è disponibile su GitHub compilare manualmente o impacchettare in un formato di app più utilizzato.

Iniziare con jrnl

L'aggiunta di voci è semplice

Una volta che jrnl è impostato correttamente, è deliziosamente facile da gestire: basta digitare jrnl, colpire il Restituzione chiave, quindi inizia a digitare la tua voce. Quando sei pronto per salvare hit Ctrl + D.

È inoltre possibile archiviare direttamente le voci del diario. Corri jrnl seguito dal tuo inserimento. Tieni presente che in questa modalità non puoi utilizzare caratteri di punteggiatura riservati come hashtag e parentesi senza farli sfuggire con il \ chiave.

Per aggiungi una data e un'ora lo specifichi prima e aggiungi a : fino alla fine in modo che jrnl sappia che non fa parte della voce effettiva), in questo modo:

jrnl now: scrivere un post su jrnl. è uno strumento di miglioramento.

Se non specifichi una data e/o un'ora, l'app i file dell'app che inserisci nel giorno corrente, ma all'ora generica (che è specificata in un file di configurazione da qualche parte).

Archivia qualcosa in modo retrospettivo specificando anche una data (e un'ora):

jrnl giovedì scorso: ho ricevuto un'email su jrnl. è uno strumento per prendere appunti da riga di comando con molte funzionalità. Mi piace!

Tutto il testo prima del primo . (o ?, !, o :) viene utilizzato come titolo per il tuo ingresso Puoi scegliere di esprimerlo di conseguenza.

Puoi anche usare @tag nelle voci.

Andare avanti

uno screenshot di jrnl su Ubuntu 21.10
È potente come vuoi che sia

Per visualizzare tutte le tue voci passate, esegui: jrnl -a oggi. Per visualizzare le voci di una data di esecuzione specifica: jrnl -on ieri, o jrnl -mese novembre, eccetera.

Per vedere solo le 8 voci più recenti eseguite: jrnl -n 8. Per vedere solo i titoli delle voci aggiungi il --breve argomento, ad es. jrnl -n 5 --short.

Per filtrare le voci passate (ovvero vedere solo le voci con corrispondenza di una parola o una data), utilizzare: jrnl -contiene "gatti". Per filtrare le voci in base ai tag, menziona un tag: jrnl @tag. Puoi combinare i filtri per ottenere risultati precisi, ad esempio: jrnl -n 10 @tag -e "thisword".

screenshot di jrnl su Ubuntu 21.10
Nessun comando arcano qui

Naturalmente questo post non copre Tutto quanto jrnl può fare. L'app può essere semplice o avanzata come desideri.

Il la homepage di jrnl ha una documentazione completa. Lì troverai i dettagli su come fare formattare le voci del diario con colori e spaziatura; utilizzare editor esterni per creare o modificare voci; creare più riviste; crittografare la tua scrittura in modo che nessun altro possa dare una sbirciatina; reindirizzarlo ad altre app o formati e così via.

In breve, jrnl è uno strumento progettato per buttare giù i tuoi pensieri nel modo più semplice e veloce possibile. fan di Evernote e i servizi correlati troveranno le funzionalità limitate di jrnl un po' troppo scarse per l'uso. Tuttavia, coloro che si distraggono facilmente quando scrivono pensieri o prendono appunti probabilmente troveranno il set di funzionalità minimo un netto vantaggio.

Tutto Ubuntu, tutti i giorni. Dal 2009.

Teachs.ru