System76 sta costruendo il proprio ambiente desktop

instagram story viewer

System76 ha rivelato che sta funzionando un nuovo ambiente desktop che è non basato su GNOME Shell.

La società con sede negli Stati Uniti mantiene già la propria distribuzione Linux basata su Ubuntu chiamata Pop!_OS. Attualmente, quella distro viene fornita con una versione modificata del desktop GNOME chiamata "COSMICO' (tutto maiuscolo, non io che grido).

La notizia del suo nuovo progetto arriva da Michael Murphy di System76, che condiviso alcune delle motivazioni e delle motivazioni alla base del nuovo DE in una serie di commenti pubblicati su Pop!_OS Sub-reddit nel fine settimana.

E tutto sommato: sono una lettura piuttosto eccitante.

Un nuovo desktop basato su Rust

Desktop COSMIC in Pop!_OS 21.10 Beta

Le prime versioni di Pop!_OS erano modeste reskin di Ubuntu. In questi giorni la distribuzione è decisamente una cosa a sé stante.

Al centro di Pop!_OS c'è il desktop COMIC System76 creato. Questo prende l'esperienza utente di GNOME di base e la rimodella con estensioni per soddisfare meglio le esigenze del suo pubblico di destinazione (creatori, sviluppatori, creatori, ecc.).

Ma le estensioni di GNOME lo sono, come alcuni sviluppatori di GNOME ci tengo a precisare, un fondotinta sabbioso su cui costruire.

Cioè. non ideale.

"Ci sono cose che vorremmo fare che non possiamo semplicemente ottenere attraverso le estensioni in GNOME. Le estensioni in generale sembrano un hack. E quello che vogliamo fare con il nostro desktop è diverso da GNOME, quindi non è che l'opzione di unire pop-shell e COSMIC in GNOME Shell sarebbe una cosa gradita " dice Murphy.

I recenti disaccordi tra gli ingegneri di System76 e gli sviluppatori di GNOME potrebbero aver contribuito ad accelerare il passaggio a un prodotto locale desktop, ma non c'era bisogno di essere un indovino per prevedere che le ambizioni di System76 per COSMIC sarebbero state in contrasto con GNOME.

Quindi cosa possiamo aspettarci?

Sappiamo che la "shell" del desktop COSMIC sarà costruita (principalmente) nel Linguaggio di programmazione Rust, sebbene gli ingegneri di System76 abbiano in programma di riutilizzare gli strumenti esistenti attorno a questo, ad esempio Mutter, Kwin, Wlroots. Se possibile, seguirà anche gli standard di FreeDesktop e mira ad essere distro-agnostico.

E l'aspetto generale e il layout? Bene, Murphy afferma che l'obiettivo è creare qualcosa di simile all'esperienza desktop COMISC esistente.

'Abbiamo bisogno di un altro DE, però?'

Il tema della "frammentazione" si alzerà senza dubbio quando/quando questo nuovo progetto inizierà a prendere piede.

E non è una critica ingiusta.

Ma è, come continua Murphy a spiegare, forse fuori luogo.

“Nessuno di noi sarebbe qui oggi se le persone non fossero abbastanza coraggiose da fare il passo successivo con una nuova soluzione a un problema esistente. Probabilmente stai usando un software che è stato sviluppato di recente come alternativa a qualcosa. Le distribuzioni e le persone graviteranno naturalmente verso le migliori soluzioni nel tempo. E a volte la soluzione migliore per un individuo non è l'ambiente desktop più popolare,” lui scrive.

Questo fa eco a molto del mio pensiero sull'argomento (che ho condiviso morsi disparati del passato). Preferisco pensare alla "frammentazione" come alla "sperimentazione". Ricontrollare le ipotesi, esplorare alternative, sfidare lo status quo, ecc.

Spingere i confini ed esplorare strade alternative è salutare e dovrebbe essere incoraggiato. E anche se questi sforzi alla fine non sono nulla, il nostro pool collettivo di conoscenze è sempre migliore per qualcuno che ha provato e non è riuscito a fare qualcosa, quindi non ha mai provato affatto.

'Ottimo: allora quando posso provarlo?'

I nuovi desktop non vengono creati dall'oggi al domani, quindi ci vorrà un po' di tempo prima di vedere i possibili "frutti" di questo sforzo.

Anche se la nuova Shell sarà scritta da zero, sembra che alcuni componenti GTK esistenti verranno mantenuti o utilizzati per un po', come spiega Murphy:

“Stiamo già usando gtk-rs per tutte le nostre cose. La mia ipotesi è che è probabile che ci siano alcuni componenti in GTK per il prossimo futuro. La shell stessa è di livello inferiore rispetto a un tradizionale toolkit della GUI desktop. Utilizzerà le primitive del gestore di finestre su cui si basa. Se si presenta una GUI Rust matura, ovviamente potrebbe essere utilizzata in futuro. In genere vorrei utilizzare gli strumenti migliori ove possibile".

Nel complesso, uno sviluppo entusiasmante, che terrò d'occhio mentre si svilupperanno ulteriormente.

Cosa ne pensi? Fammi sapere nei commenti qui sotto.

Tutto Ubuntu, tutti i giorni. Dal 2009.

Teachs.ru